Oggi vogliamo raccontarti di quanto emerso alla luce della stimolante chiacchierata in tema di parità di genere, durante il nostro esclusivo Club House di mercoledì 17 febbraio. 

Enrico Gambardella, Presidente Winning Women Institute, Stefano Quaia, Head of HR di SAS Italy e la nostra Elisa Pavanello, avvocato di WI Legal, si sono interfacciati sull’importante tema della “Parità di genere all’interno delle aziende”.

Elisa, trait d’union tra i nostri ospiti, ha introdotto per noi il nuovo progetto “WI LOVE EQUALITY”, il nostro impegno per la diffusione di una cultura aziendale e di politiche inclusive che promuove la parità nel mondo del lavoro, come un atteggiamento etico ed equo. 

Enrico, in un’interessante intervista, ci ha raccontato quali sono gli obiettivi del Winning Women Institute, il primo ed unico istituto italiano che certifica la parità di genere. Ci ha spiegato nel dettaglio quali sono le 4 aree di indagine che vengono vagliate per valutare se un’azienda sia idonea o meno ad ottenere il “bollino rosa” ovvero: opportunità di crescita in azienda per le donne, equità remunerativa, policy per la gestione della Gender Diversity e policy per la tutela della maternità. 

A seguire, Stefano Quaia, ci ha raccontato come la sua azienda abbia ottenuto tale certificazione nel 2019. Il desiderio di migliorarsi e la volontà di influenzare positivamente altre aziende creando una “cultura” in questo senso, sono state alla base della volontà di SAS Italy, di intraprendere questo percorso. Questa azienda, ha dimostrato di essere virtuosa sia dal punto di vista dell’equità retributiva (basti pensare che, all’interno della sua comunità dirigente, le donne di SAS Italy vengono pagate il 14% in più rispetto agli uomini, mentre in media, in Italia il pay gap vuole che le donne siano pagate dal 15% al 30% in meno rispetto ai colleghi uomini), sia per le politiche a supporto della maternità. 

Oggi più che mai emerge che l’inclusività e la parità di genere, determinino un vantaggio competitivo, un vero driver per l’azienda. Diviene dunque necessario, per costruire un luogo di lavoro che trasformi la diversità in opportunità di crescita, che il management si impegni e lavori per realizzare a pieno l’uguaglianza di genere. 

Guarda l’estratto dell’evento!

DATA
DI PUBBLICAZIONE

TAG

SPEAKER

ENRICO GAMBARDELLA, STEFANO QUAIA, ELISA PAVANELLO

CONDIVIDI

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

CONTENUTI CORRELATI